Blog

E' bello, è di tendenza ma il vostro smartphone sa troppe cose, anzi potreste scoprire che sa più cose lui di voi di quante voi ve ne possiate ricordare.

E' paradossale ma affidiamo la nostra intera vita: professionale e lavorativa, oltre ai più imbarazzanti segreti a uno strumento informatico , certi che  nel peggiore dei casi cancellando ciò che non ci va così nessuno lo potrà mai vedere.

Che si tratti di un Android o di un iPhone o di un windows tutti quanti sono assetati dei nostri dati per renderci la vita più semplice... ma vediamo con  l'infografica riportata sotto cosa sa il nostro smartphone...

- Password e codici di accesso
- Numeri di carte di credito
- Chat e Messaggi: whatsapp, wechat, telegram etc.. testi, gruppi, messaggi inviati e messaggi ricevuti
- Cronologia delle telefonate in ingresso e in uscista
- Rubrica telefonica con tutti i contatti di ogni soggetto
- Cronologia Internet, i siti visitati di recente
- Autofil dei dati del browser
- ricerche fatte in internet
- Posizione e percorsi GPS passati e presenti
- File aperti di recente
- App bancarie e accesso ai dati bancari
- File cancellati
- Foto e video con posizione GPS
- Vita Social
- Mail private e lavoro
- Scrigni segreti

insomma una miniera di dati che in mano a cyber criminali ha un grande valore, si ai fini estorsivi ma anche per impersonare e disporre a nostro titolo accrediti, acquisti, contratti

un mercato ricco per il cybercrime un rischio che troppo spesso tutti sottovalutiamo, ma anche un testimone affidabile da portare in giudizio con una perizia informatica forense

What Your Phone Know About You Quello che il tuo telefono sa di te

digital investigationSapere che la prestigiosa rivista "Digital Investigation"  nell'articolo di Marzo 2018 cita il nostro studio sulla Forensics readiness come unica e sola soluzione per mettere in sicurezza il perimetro aziendale è una gran bella soddisfazione, ma scoprirlo per caso... come direbbe la pubblicità  "non ha prezzo".

Più e più volte abbiamo sottolineato sul nostro sito ma anche in convegni ed in contri pubblici come un approccio Forensics Readiness sia, sopratutto per le medio grandi imprese, l'unico perseguibile per il monitoraggio della sicurezza e dei data brech, ma anche per identificare dipendenti infedeli o vere e proprie attività di cyber spionaggio

Per chi si fosse perso quello studio questo è il link https://www.studiofiorenzi.it/blog/smau-2017-milano-gdr-forensics-readiness

Lunedì 16 Ordine Avvocati Firenze parleremo di GDPR, Cyber Risk e Data Breach legati alla professione dell'avvocato: problematiche e soluzioni

 

Locandina GDPR ordine Avvocati Firenze Cyber Risk data breach

GDPR per tutti, un video per spiegare a tutti cosa vuol dire e cosa significa questa nuova sigla 

La vicenda risale al 2014e  rientra nella fattispecie del dipendente infedele o meglio del danneggiameto o sabotaggio.

E' lultimo giorno di lavoro prima di passare a una ditta concorrente, e i file del computer aziendale venongo distrutti. Si tratta di un modus operandi purtroppo diffuso a cui deve seguire una  una querela di parte supportata da una Perizia informatica sul computer.  infatti lo sviluppo di una indagine informatica sugli strumenti a disposizione dle soggetto permette di comprendere, tempi, modalità e entità dell'azione criminosa per poterla correttamente rappresentare al giudice mediante una perizia informatica forense.  Nel caso di specie erano stati distrutti  circa 2mila documenti, tra cui alcuni contratti di fornitura.

Con l'accusa di accesso abusivo sistema informatico e danneggiamento il dipendente infedele è stato condannato nei giorni scorsi, dal giudice Ines Rigoli del Tribunale di Bologna a una pena detentiva e al risarcimento.

Per i dettagli della notizia http://www.bolognatoday.it/cronaca/dipendente-cancella-file-azienda-condannato.html